Cerca

Amministrative: Bersani e Di Pietro pronti a rush finale, Pdl e Lega in stand by/Adnkronos

Politica

Roma, 19 mag. - (Adnkronos) - Archiviati i risultati del primo turno delle amministrative, i partiti si preparano ai ballottaggi di domenica 29 e lunedi' 30 maggio. Strategia definita nel centrosinistra, dove i leader hanno gia' messo a punto una serie di appuntamenti pubblici per sostenere i propri candidati. Piu' complicata la situazione nel centrodestra, dove si fatica a metabolizzare il responso emerso dalle urne, soprattutto a Milano. Ancora non e' stato stabilito quale sia l'atteggiamento migliore da tenere per l'ultimo tratto di campagna elettorale. Lasciare che siano i candidati, in particolare Letizia Moratti, a giocarsi sul territorio le proprie chances, oppure schierarsi nei comizi al loro fianco come avvenuto nelle settimane scorse?

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, criticato da piu' parti per aver trasformato il turno elettorale in un referendum sulla sua persona -spendendosi in comizi, interviste, videomessaggi e interventi telefonici in numerose manifestazioni- continua a tacere pubblicamente. Incontra i vertici del partito, vede i rappresentanti milanesi del Pdl, consulta i sondaggi, ma per ora non ha sciolto la riserva se scendere nuovamente i campo.

I rilievi di alcuni nei suoi confronti si accompagnano alla constatazione di altri che i risultati sarebbero stati ancora piu' deludenti per il centrodestra se il premier non si fosse speso in prima persona. E allora si tratta di capire se lasciare che siano i candidati sindaci a giocare da soli la loro partita, privilegiando il dato amministrativo, o se affiancarli, magari puntando sui risultati ottenuti fin qui dal governo, tracciando un parallelo con quelli raggiunti o raggiungibili sul piano locale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog