Cerca

Olbia: Giovannelli, hanno vinto democrazia e partecipazione popolare (3)

Politica

(Adnkronos) - ''Io l'ho definita un'emergenza democratica provocata da due o tre persone che di fatto governavano un sistema chiuso, in cui la contrapposizione politica era sfociata nel lancio di una bottiglia piena d'acqua. La situazione politica era arrivata all'imbarbarimento, per cui ho rassegnato le dimissioni da un partito a cui appartenevo e mi sono presentato libero, sostenuto da una coalizione che prima di tutto ha valutato i valori. Dopo la scelta e' ricaduta sulla mia persona''.

''La citta' mi ha seguito, e lo dimostrano i 1000 voti in piu' che ho preso rispetto alla coalizione . E' il risultato - prosegue Giovannelli - della politica fatta per la gente. Le persone ormai sono stanche di promesse fatte e non mantenute, della politica virtuale e poco attenta ai reali bisogni dei cittadini. Il consenso non si ottiene piu' con l'immagine ma con l'ascolto. Ho assistito, dopo un primo momento di paura, ad un risveglio delle coscienze e sono felice di aver dato voce e coraggio a persone che camminavano con la testa china. Li ho invitati a ribellarsi ad un sistema antidemocratico e non consono ad una citta' come Olbia, una locomotiva per la Gallura, che non puo' essere gestita con una concezione personale della politica. Occorreva un salto di qualita', che e' maturato nell'interesse generale della citta'''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog