Cerca

Wojtyla: Rainaldi, per la statua del Papa mi sono ispirato a una foto del '93

Cronaca

Roma, 20 mag. (Adnkronos) - "Una cosa che ricordo con chiarezza pensando a Papa Wojtyla e' il vento: nelle vesti, tra i fogli. Il vento e' spirito e la scultura e' vuota perche' immagino il suo corpo pieno di spirito. Il manto e' un po' gonfio, come se ci fosse il vento all'interno". Cosi' dichiara Oliviero Rainaldi, l'artista che ha scolpito la statua in onore a Giovanni Paolo II, intervistato dal giornale Libero.

"Ho tratto ispirazione da una famosa fotografia del '93 - prosegue Oliviero - in cui il Papa e' ritratto durante una pausa in un convegno mentre gioca con un bambino allargando il mantello, compie un gesto scherzoso". Il passaggio dall'ideazione alla realizzazione della scultura e' stato "un lavoro lungo e complicato. Lavorare quattro tonnellate e mezzo di bronzo in meno di tre mesi non e' semplice", conclude.

La statua, inaugurata mercoledi' nel piazzale della stazione Termini di Roma, ha sollevato non poche polemiche: l'artista, se da una parte e' stato elogiato per aver dato un 'taglio' moderno all'iconografia papale, dall'altra e' stato fortemente criticato per aver 'eliminato' il corpo del beato nella sua opera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog