Cerca

Pisa: domani il taglio del nastro per la Torre restaurata (3)

Cronaca

(Adnkronos) - La conservazione programmata ribalta quindi l'approccio tradizionale dell'intervento eseguito a danno avvenuto, ossia ex-post, a favore di una logica di prevenzione e cura ex-ante.

Questo obiettivo deve necessariamente trovare una sinergia ed un confronto tra i vari soggetti chiamati a gestire le Cattedrali ed e' con questo spirito che nel giugno 2005 e' nata l'Associazione delle Fabbricerie d'Italia che vede coinvolte le piu' importi Fabbriche nazionali (dal Duomo di Milano, alla Procuratoria di San Marco, dal Duomo di Siena a quello di Monreale, dall'Opera di Santa Maria del Fiore a Firenze alla Cattedrale di Parma solo per citarne alcune). Si e' cosi' creata una rete nazionale che ha permesso, in pochi anni, di raggiungere obiettivi importanti in termini gestionali.

''In base a questa esperienza nazionale - ha concluso Pacini - e' arrivato il momento di un confronto su scala piu' ampia, appunto europea, ed e' oggi l'occasione di conoscere come nei nostri Paesi (Italia, Francia, Germania, Spagna, Inghilterra, Portogallo, Malta, Vaticano) si siano organizzate le varie realta' e come si possa creare una rete di collegamenti per abbracciare insieme le difficolta' di gestione per permettere la conservazione dei patrimoni che siamo chiamati a gestire''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog