Cerca

Napoli: Nicolardi, in questa citta' non c'e' piu' nessun luogo sicuro

Cronaca

Napoli, 20 mag. (Adnkronos) - ''Li ho trovati all'improvviso davanti a me, sono rimasto stupito. Sono entrati aprendo la porta di casa con una chiave. Ho temuto moltissimo per la vita di mia madre, di mia moglie e mia figlia. Abbiamo cercato di tenerli il piu' calmi possibile per evitare ulteriori violenze''. Lo racconta all'ADNKRONOS Guido Nicolardi, architetto e giudice tributario, nipote dei due notissimi parolieri Edoardo Nicolardi e E. A. Mario, vittima questa mattina insieme alla sua famiglia di una rapina in casa messa a segno da quattro banditi con i volti coperti da passamontagna.

''E' assurdo che non si riesca a stare tranquilli neanche nella propria casa - aggiunge Nicolardi - Subire una rapina tra le mura domestiche alle 9 del mattino mi fa capire -prosegue Nicolardi- che in questa citta' non esiste alcun luogo sicuro''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog