Cerca

Roma: parte settimana della cultura islamica (4)

Cronaca

(Adnkronos) - ''La Tunisia e' diventata oggi uno dei Paesi simbolo del Mediterraneo grazie alla sua rivoluzione pacifica e democratica -ha aggiunto il ministro plenipotenziario Samia Ilhem Ammar, in rappresentanza della Tunisia- il dialogo e gli scambi interculturali devono essere sempre alla base della collaborazione tra il mondo arabo e la citta' di Roma. I cambiamenti nel Mediterraneo -ha proseguito- sono cambiamenti epocali, irreversibili, alla conquista della liberta' e della democrazia''.

''Attraverso questa rassegna vogliamo far conoscere un volto nuovo dell'Islam -ha esortato il direttore del Centro islamico culturale d'Italia Abdellah Redouane- spesso legato a polemiche e controversie che oggi merita di essere apprezzato con piu' serenita'. Come accade per il tango -ha proseguito Abdellah Redouane- bisogna essere sempre in due per qualsiasi incontro e confronto. La questione dell'Islam non puo' essere solo legata alle problematiche del velo e del burqa. L'Islam e' musica, danza, cinema, letteratura. Cultura immensa, ricca e propositiva''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog