Cerca

Bari: uccise le sue amanti madre e figlia e simulo' suicidio, scoperto dopo 7 anni/Il punto

Cronaca

Bari, 20 mag. - (Adnkronos) - Simulo' il suicidio della sua amante, uccisa per coprire un altro omicidio, quello della madre di lei, a sua volta sua amante. E' quanto hanno scoperto i carabinieri del Comando provinciale di Bari che hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a Francesco Alfonzetti, 44 anni, di Francavilla Fontana, nel brindisino, gia' detenuto, accusato dell'omicidio di Eleonora Salomi, 25 anni, avvenuto nel gennaio del 2004.

La donna fu trovata senza vita in un'auto sotto un ponte della strada provinciale 236 in contrada 'La Russia' a Bitritto, a pochi chilometri dal capoluogo. Secondo gli inquirenti Alfonzetti all'epoca mise in scena il suicidio della donna. L'uomo e' rinchiuso nel carcere di Taranto perche' gia' condannato, anche in Appello, per l'omicidio, avvenuto tre anni prima in Germania, della madre dell'amante, Elisabeth Lansmann.

Il corpo di Eleonora Salomi fu trovato adagiato tra lo sportello e il sedile anteriore lato guida della Bmw con una ferita alla testa, precisamente nella regione frontale destra, provocata da un colpo di pistola. L'uomo disse che la donna si era tolta la vita e che non aveva fatto in tempo a fermarla. Nella tasca interna del giubbotto un orologio 'Jaeger Le Coultre' appartenente alla madre della ragazza, ritrovata cadavere, nuda e con il volto sfigurato, tre anni prima, nel novembre del 2001, a Garmisch, in Germania e identificata solo i primi giorni del 2004. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog