Cerca

Palermo: imprenditore vittima pizzo denuncia, in manette estortore

Cronaca

Palermo, 20 mag. - (Adnkronos) - L'imprenditore vittima del pizzo denuncia le pressioni subite e il suo estortore viene arrestato. Accade a Palermo, dove la Polizia ha fatto scattare le manette ai polsi di Guglielmo Rubino, 34 anni, che adesso dovra' rispondere di estorsione aggravata. L'uomo, nel marzo del 2009, si sarebbe recato presso il cantiere edile della sua vittima, che si era aggiudicata un appalto per la ristrutturazione di due scuole.

All'imprenditore avrebbe chiesto 15mila euro per "poter lavorare in tranquillita'", ma l'uomo lamentando le difficolta' dell'impresa ad incassare i mandati di pagamento da enti pubblici, era riuscito ad evitare il 'versamento' del denaro. Piu' volte, pero', gli estortori si sarebbero recati dall'imprenditore, finche' all'inizio di questo mese, dopo una richiesta minacciosa, di "pagare subito 6 mila euro pena la chiusura del cantiere", l'imprenditore ha deciso di denunciare tutto alla polizia.

Gli agenti hanno cosi' piazzato telecamere e microspie nel cantiere, riuscendo a cogliere sul fatto Rubito. L'estorsore, infatti, alla riapertura del cantiere, si e' presentato dalla sua vittima, minacciandola e chiedendo il pagamento di 3mila euro. Per l'uomo, che ha diversi precedenti pensali e che gli inquirenti considerano organico alla famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesu', sono cosi' scattate le manette.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog