Cerca

Catania: omicidio imprenditore, ritrovato osso umano in rogo auto vittima

Cronaca

Catania, 20 mag. - (Adnkronos) Il procuratore della Repubblica di Catania, Michelangelo Patane', durante la conferenza stampa in merito ai due arresti per l'uccisione dell'imprenditore agricolo Carmelo Arcoria, di 45 anni, la cui scomparsa era stata denunciata il 13 dicembre del 2010 da suoi familiari al commissariato di Adrano, ha reso noto che un omero umano, un osso che non appartiene alla vittima, fu trovato dagli investigatori tra i resti dei pneumatici utilizzati per bruciare il corpo e l'auto dell'imprenditore nelle campagne di Adrano e secondo gli investigatori potrebbe appartenere ad una persona uccisa anni addietro.

''Probabilmente - ha detto Patane' - l'osso appartiene a qualche altra persona uccisa anni addietro. Si tratta di una persona deceduta molti anni fa perche' dagli accertamenti effettuati dal medico legale si e' potuto verificare che l'osso si trovata disperso gia' da anni''. Gli investigatori hanno aggiunto che i pneumatici usati per dar fuoco al corpo dell'imprenditore e alla sua auto sono stati presi in una discarica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog