Cerca

Maltempo: Pipitone (Idv), in Veneto serve chiarezza sui contributi

Cronaca

Venezia, 20 mag. - (Adnkronos) - ''Alluvione, ci risiamo. Di fronte alle segnalazioni che arrivano dai comuni, che raccontano lo strabismo dei finanziamenti e le stime lievitate, viene da chiedere al commissario che si scommissaria (per i profughi) se non vuole passare la mano anche per l'alluvione. Se non facciamo completa chiarezza, i contributi ai comuni, con figli, figliastri e orfani, resteranno ancora avvolti in una nube di incertezza e sospetto''. Lo afferma, in una nota, Antonino Pipitone consigliere regionale veneto dell'Idv.

''Zaia ci deve dire, magari con una bella relazione al Consiglio regionale - aggiunge il consigliere dell'Idv - chi ha preso i soldi e come sono stati spesi. La domanda non e' oziosa ne' banale. Ad esempio l'amministrazione di Selvazzano - dopo una stima iniziale dei danni di circa 670mila euro, in seguito alla promessa dello stanziamento del Governo dei famosi 300 milioni, avrebbe ritoccato la cifra, portandola a oltre 5,5 milioni di euro. Un incremento che ha del clamoroso, se non fosse che cosi' si sottraggono i fondi a comuni, famiglie ed aziende che i danni li hanno avuti di sicuro''.

''Zaia deve fare chiarezza, spiegare al centesimo le logiche adottate e - conclude Pipitone - condannare chi ha sfruttato la tragedia dell'alluvione per tentare il solito, vecchio trucco dell'assalto alla diligenza. Anche quando i sindaci a cavallo hanno la polo verde sotto la fascia tricolore''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog