Cerca

Turismo: Abruzzo senza frontiere con 'Rai Local' (2)

Economia

(Adnkronos) - Molte le applicazioni possibili in tutte le fasi del viaggio, a partire dalla creazione di un profilo per accedere a mappe, informazioni, foto e video (Rai, istituzionali e video generati dagli utenti) fino alla possibilita' di scaricare guide ed e-book, pianificare l'agenda e il proprio itinerario personalizzato, esplorare i luoghi attraverso la navigazione Gps.

Ma Rai Local e' soprattutto un modo 'social' di condividere luoghi e territori, ad esempio con lo scambio di informazioni (anche video) e commenti in tempo reale sulla community dedicata, sui principali social network e su Twitter. Di ritorno a casa, le emozioni del viaggio si rivivranno grazie ad un archivio on line personalizzato: un 'link emozionale' permanente dell'esperienza di viaggio appena conclusa, dove si potranno condividere con la propria rete sociale avventure, materiali audiovideo e suggerimenti.

Il progetto e' la prima declinazione operativa frutto della partnership avviata con il MIT tre anni fa per analizzare i vari scenari evolutivi della fruizione TV. L'accordo e' sfociato nella prima applicazione pilota in ambito turistico, Lo-cast, testata a Venezia nel luglio 2009, di cui Rai Local e' l'implementazione. Un'applicazione in linea con il crescente uso di internet nelle scelte turistiche: secondo lo studio ''Fattore Internet'' commissionato da Google al Boston Consulting Group (BCG), la rete e' diventata la principale fonte di informazione per chi intende viaggiare. I motori di ricerca sono i piu' utilizzati sia da chi si sposta per motivi di lavoro (40%), sia da chi lo fa per piacere (48%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog