Cerca

Sanita': a Bergamo un cuore nuovo per Vera, bimba russa di 2 anni

Cronaca

Bergamo, 20 mag. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Vera, la bambina russa di 2 anni ricoverata dall'inizio di febbraio agli Ospedali Riuniti di Bergamo e tenuta in vita da cuore artificiale esterno, ha ricevuto un cuore nuovo ieri. Le sue condizioni sono stabili e i medici sono ottimisti sul decorso. Cento i giorni di attesa per la piccola che e' entrata in sala operatoria alle 8.45 ed e' uscita dopo quasi 9 ore, alle 17.30. L'intervento e' stato eseguito dal cardiochirurgo Amedeo Terzi, assistito dall'equipe di Cardiochirurgia dei Riuniti.

La notizia che poteva esserci un donatore compatibile e' arrivata ai Riuniti all'alba di giovedi' 19 maggio e alle 4 del mattino un automezzo dell'Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) con a bordo i cardiochirurghi dei Riuniti Pentiricci e Innocente e' partito alla volta dell'Ospedale pediatrico di Firenze, dove un bambino di 2 anni era deceduto in seguito a un incidente domestico. Il cuore e' stato prelevato alle 11 ed e' arrivato a Bergamo alle 13 in elicottero.

La prima parte dell'intervento, la piu' delicata, e' servita per rimuovere il sistema di assistenza ventricolare con cui Vera conviveva da quasi 5 mesi. Il cuore artificiale esterno era stato impiantato in Russia alla fine dello scorso anno, dove il prelievo di organi da donatori minorenni non e' consentito, e quindi era l'unica alternativa per tenere in vita la bambina, affetta da miocardiopatia restrittiva. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog