Cerca

Milano: Palmeri, se vincera' Pisapia sara' colpa della Moratti e del Pdl

Politica

Milano, 20 mag. - (Adnkronos)- "Se a Milano prevarranno Pisapia e la Sinistra, una soluzione inadeguata per la Citta', la colpa sara' proprio della Moratti e della coalizione che la sostiene, a partire dal Pdl, e non certo dei milanesi o del Terzo Polo. I moderati lo hanno capito benissimo, anzi lo avevano gia' capito e hanno dato segnali molto chiari che colpevolmente non sono stati colti, per inadeguatezza e presunzione di una classe dirigente del vecchio centrodestra lontana dai cittadini". Lo afferma Manfredi Palmeri, candidato sindaco a Milano per il 'terzo polo'.

Per Palmeri "da tempo avevamo denunciato che c'era la possibilita' concreta di consegnare la Citta' a Pisapia, al di la' dei suoi meriti. Questo sta per accadere e sara' molto difficile che scomposti tentativi di trovare capri espiatori, aumentare le promesse, immaginare riorganizzazioni politiche possa impedirlo. Non sosteniamo la Moratti perche' volevamo e vogliamo il cambiamento, non sosteniamo Pisapia perche' non volevamo e non vogliamo questo cambiamento".

"Rimaniamo come promesso con una proposta alternativa: finche' l'avversario della Sinistra sara' come quello del ballottaggio milanese, questa prevarra'. Noi non vogliamo che Vendola e Di Pietro governino il paese: con questo centrodestra potra' accadere. I moderati hanno capito che votare per la Moratti vuol dire rafforzare questo meccanismo e portarlo al livello nazionale: alcuni al primo turno hanno votato per noi, altri per Pisapia. Questi ultimi a breve si rivolgeranno a noi che vogliamo il cambiamento e non certo a chi ostinatamente ha voluto la conservazione", conclude Palmeri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog