Cerca

Mafia: Riesame Napoli annulla ordinanza Riina per strage Rapido 904 (2)

Cronaca

(Adnkronos) - L'ordigno, secondo quanto emerse dalle testimonianze dell'epoca, era stato collocato sul treno alla stazione di Firenze Santa Maria Novella. La Corte di Assise di Firenze, il 25 febbraio 1989, commino' la pena dell'ergastolo per Pippo Calo', per Guido Cercola e per altri personaggi legati ai due (Alfonso Galeota, Giulio Pirozzi e Giuseppe Misso, boss della Camorra del Rione Sanita'), con l'accusa di strage. Sentenza confermata poi in Appello.

Il 5 marzo 1991 la 1ª sezione della Corte di Cassazione presieduta dal giudice Corrado Carnevale annullo' la sentenza di appello. Il sostituto Procuratore generale Antonino Scopelliti era contrario. Carnevale rinvio' comunque di nuovo a giudizio gli imputati presso un'altra sezione della Corte d'Assise di Firenze. Quest'ultima il 14 marzo 1992 confermo' gli ergastoli per Calo' e Cercola, condanno' Franco Di Agostino a 24 anni e il tedesco Fiedrich Schaudinn, esperto di esplosivi, a 22 anni.

Misso si vide la condanna commutata a tre anni per detenzione di esplosivo, mentre le condanne di Galeota e Pirozzi vennero ridotte a un anno e sei mesi: tutti e tre vennero assolti dai reati di strage.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog