Cerca

Omicidio Meredith: legale famiglia Mez, lettera detenuto offensiva memoria vittima

Cronaca

Perugia, 21 mag. (Adnkronos) - Per il legale della famiglia Kercher, l'avvocato Francesco Maresca, la lettera inviata da un detenuto del carcere di Vercelli che afferma di conoscere mandante e assassino di Meredith, e' ''oggettivamente offensiva verso la memoria della povera ragazza''.

Nella missiva infatti, e' scritto che Meredith sarebbe stata uccisa per aver accumulato in ingente debito di droga. ''Non ho nulla da dire rispetto a questa persona- ha aggiunto il legale - che non conosco e non ho nessun interesse a conoscere''.

Quanto alla testimonianza di Alessi, secondo Maresca, la sua deposizione e' ''completamente inutile''. L'avvocato ritiene invece ''importante'' quello che ha precisato il perito Carla Vecchiotti, ''sul fatto che tutto il materiale messo a loro disposizione e' sufficiente per il completamento della perizia scientifica''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog