Cerca

Milano: Palmeri (Terzo polo), Moratti prima si scusi e poi chieda confronto

Politica

Milano, 21 mag. (Adnkronos) - Letizia Moratti, sindaco di Milano ricandidato, prima si scusi con il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia per averlo accusato ingiustamente di furto d'auto, e poi chieda il confronto con lui. "Prima le scuse e poi il confronto e non il contrario: cosi' Pisapia avrebbe meno ragioni per rifiutare". Lo suggerisce al sindaco di Milano, ricandidato, Letizia Moratti, Manfredi Palmeri, candidato sindaco per il terzo polo, escluso dal ballottaggio. "Dopo essere scappata per settimane - continua Palmeri - da me per non fare il confronto pubblico che le ho richiesto, la Moratti oggi e' certamente meno titolata a dire che Pisapia sta scappando dal faccia a faccia che sta ipotizzando".

"Credo comunque - prosegue Palmeri - che abbia fatto bene a proporlo, perche' i milanesi avrebbero cosi' la possibilita' di avere piu' elementi su cui basare la loro scelta prima del voto di ballottaggio. Non ritengo pero' che, se sincere, le scuse a Pisapia, in merito a quanto accaduto negli ultimi secondi del faccia a faccia tv da cui sono stato escluso, possano essere subordinate all'accettazione della proposta".

"Chi di fuga ferisce di fuga perisce - continua Palmeri - se serve e' comunque sempre disponibile la piccola sedia che mi sono portato dietro perche' la Moratti non si confrontava con me al fine di polarizzare il primo turno: non fidandomi dei suoi sondaggi l'ho infatti chiesta in prestito a mia figlia Carola non fino al 16 maggio, ma fino al 30, fino al ballottaggio che non doveva esserci e che invece c'e'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog