Cerca

Milano: Corsaro (Pdl), estremisti sinistra passano alle mani

Politica

Roma, 21 mag. - (Adnkronos) - ''Pensavamo che l'estremismo della sinistra che sostiene Pisapia fosse circoscritto agli insulti verbali che ogni giorno rivolgono al Presidente del Consiglio ed al Sindaco Moratti. Invece scopriamo che i nipotini dell'extraparlamentarismo comunista, quello che ha scritto le pagine piu' tristi della storia di Milano, hanno ripreso l'abitudine di passare alle mani". Cosi' Massimo Corsaro, vicepresidente del gruppo Pdl alla Camera, commenta l'aggressione di cui e' stata vittima nel pomeriggio di oggi una sostenitrice del Popolo della Liberta'.

"La signora Rizzi - prosegue Corsaro - madre dell'Assessore Alan Rizzi e vedova del compianto senatore del Pdl, stava distribuendo volantini di sostegno a Letizia Moratti quando e' stata fatta oggetto di aggressione a suon di calci e spintoni da parte dei rampolli della sinistra illuminata. La signora - aggiunge Corsaro - e' una 'pericolosa militante di centrodestra di 65 anni' che evidentemente, secondo i fautori di occupazioni abusive, dell'immigrazione incontrollata, e della droga libera, stava mettendo a rischio la democrazia della citta'. Ora si trova all'ospedale San Carlo, dove sara' trattenuta per accertarne la prognosi".

"Nel frattempo, i protagonisti della bravata, hanno ripreso la loro campagna per Pisapia. Ai nostri ragazzi ed ai nostri sostenitori - conclude Corsaro - raccomando di non reagire e non rispondere alle provocazioni tipiche dei rottami dei centri sociali. Ai milanesi, dico solo di rendersi conto del clima nel quale rischia di cadere la nostra citta', se non impediremo a questa gentaglia di entrare nella stanza dei bottoni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog