Cerca

Roma: terrorizzava moglie e figlia con coltelli da macellaio, arrestato

Cronaca

Roma, 21 mag. - (Adnkronos) - Nella tarda serata di ieri, ad Acilia, un uomo di 58 anni, di origine egiziana, dopo l'ennesimo litigio con la moglie, e' sceso in strada colpendo con calci e pugni la figlia di 17 anni che si trovava in compagnia di alcune amiche. La ragazza, colpevole secondo il padre di non essere rientrata a casa nell'orario da lui stabilito, e' stata trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale Grassi di Ostia. I carabinieri hanno arrestato il 58enne, gia' conosciuto alle forze dell'ordine, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

I militare hanno scoperto che l'uomo aveva instaurato in casa un clima di terrore, non denunciato dalla moglie per paura. Nella sua camera da letto sono stati sequestrati due grossi coltelli da macellaio che utilizzava per minacciare e spaventare i familiari.

L'uomo era da tempo separato dalla moglie, decisione che la donna aveva preso proprio per la sua indole violenta, ma continuava a condividere con lei lo stesso appartamento di via Pellizza. Negli ultimi due anni, l'uomo era stato piu' volte querelato dalla moglie per ripetute percosse e minacce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog