Cerca

Napoli: Nicolardi, citta' irrecuperabile, come Eduardo dico ai giovani 'fuijtevenne' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Secondo Nicolardi la violenza "non e' il problema principale bensi' quello del degrado culturale che investe ogni ganglo vitale di Napoli". Secondo il discendente di Nicolardi ed E.A. Mario Napoli sta vivendo "un degrado fatto di mancanza di rispetto per la storia, per l'arte, per la cultura di una societa' che e' andata da tempo immemorabile via via perdendo l'antica connotazione che va sotto il nome di napolitanita', questa e' ormai una parola vuota priva di significati concreti e priva di rappresentanti".

Guido Nicolardi che oggi ha avuto un nuovo incontro con gli investigatori del commissariato Arenella, per fornire altri elementi utili alle indagini ha sostenuto di "non pensare che la politica in alcun modo possa realmente influire su questo stato di cose, poiche' il trend in discesa e' stato pressoche' costante con qualunque amministrazione si sia susseguita negli ultimi 50 anni. Ci sarebbero personaggi degni di rappresentare Napoli a livello culturale ma non vivendo in questa citta' non conoscono fino a che punto sono profonde oggi le ferite di Napoli, per me vale quello che disse Eduardo ai giovani, mentre abitava a Roma 'fuijtevenne' (fuggite)".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog