Cerca

Pdl stoppa la Lega: Ministeri restano a Roma

Politica

Milano, 22 mag. (Adnkronos/Ign) - E' polemica nel centrodestra sullo spostamento a Milano di due ministeri, annunciato dalla Lega di Umberto Bossi come carta da spendere per rimontare al prossimo ballottaggio elettorale, dopo l'inaspettata debacle del primo turno.

Dopo la levata di scudi di esponenti come il sindaco di Roma Gianni Alemanno e la Governatrice Renata Polverini, arriva lo stop ufficiale del Pdl alla proposta leghista, firmato dai capigruppo delle Camere, Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gasparri. "Il rapporto fra l'attività di governo e il territorio può essere affrontato in modo positivo con conferenze periodiche fatte a Milano e a Roma fra i ministri economici e delle Infrastrutture con i presidenti di Regione e i sindaci dei Comuni capoluogo''.

In questo modo ''si possono evitare - spiegano i capigruppo nella nota - i complessi problemi istituzionali che il decentramento di alcuni ministeri può porre e invece affrontare positivamente quello del rapporto fra i ministeri stessi e le realtà territoriali"

Sulla disputa interviene anche il ministro della Difesa. "Non è importante dove è un ministero, è importante cosa fa" ha detto Ignazio La Russa. ''E i ministeri italiani a favore di Milano credo facciano molto". Per La Russa non bisogna caricare di significati la questione della sede. "Per esempio pochi sanno che da due anni il mio ministero ha già una sede a Milano, presso la caserma di piazza Novelli. Io ho un mio ufficio, ma non ho fatto di questo un annuncio particolare", ha ricordato La Russa. Si tratta ''solo di un fatto logistico''.

Da parte sua l'opposizione liquida come uno ''sciagurato spot elettorale'' l'ipotizzato trasloco. '''Il presidente del Consiglio non sa più cosa inventarsi per rimediare alla valanga che gli è crollata addosso - dice il portavoce dell'Idv, Leoluca Orlando - Tutti sanno, infatti, che il trasferimento di strutture e personale comporta un peso ulteriore sulle casse dello Stato. E in questo momento di grave crisi economica sarebbe dannosissimo per il Paese''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog