Cerca

Mare: museo negli abissi di Ventotene in diretta sul web, al via lavori (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Ma il primo importante passo e' stata la scoperta - grazie al lavoro della Soprintendenza italiana in collaborazione con la fondazione americana Aurora Trust - dei relitti di cinque antiche navi romane, perfettamente conservate, trovate scandagliando con il sonar il fondo marino al largo dell'isola.

Si tratta di navi commerciali naufragate tra il primo secolo avanti Cristo e il quinto secolo dopo Cristo. Sono tra i relitti a maggiore profondita' scoperti negli ultimi anni nel Mediterraneo, e proprio il fatto di essere a una profondita' di circa 100 metri li ha preservati cosi' bene. Evidentemente le navi cercavano riparo, ma non ce l'hanno fatta: trasportavano pregiata salsa di pesce dalla Spagna al Nord Africa, e un carico di lingotti di metallo dall'Italia, destinati probabilmente alla costruzione di statue o armi.

Secondo gli archeologi le navi danno indicazioni sugli scambi commerciali nell'impero romano: dapprima Roma esportava i suoi prodotti alle province in espansione, poi comincio' gradualmente a importare sempre piu' dalle province i prodotti che un tempo produceva.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog