Cerca

Nucleare: Legambiente Lazio, in duemila a 'catena umana' a Montalto di Castro (2)

Economia

(Adnkronos) - "Mentre rimane tragica la situazione delle centrali giapponesi", Legambiente "torna anche a chiedere alla Regione Lazio di chiarire immediatamente la situazione dei depositi temporanei di rifiuti radioattivi delle centrali nucleari di Borgo Sabotino e del Garigliano nel Lazio, riconvocando il tavolo cosiddetto della trasparenza con la Sogin che e' sparito da tempo".

"In questi anni a Montalto, come in molti degli altri territori italiani usciti dall'incubo nucleare, il turismo e' cresciuto, si e' sviluppa una florida agricoltura, si e' scelta la strada delle rinnovabili, la strada dell'atomo porterebbe un assurdo duro colpo all'economia e alle popolazioni - afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio - Nonostante la scarsa informazione sui grandi mezzi di comunicazione, siamo pronti a vincere di nuovo con i Si' ai referendum del 12 e 13 giugno contro il nucleare e per l'acqua pubblica".

"Un flash mob con tute bianche e maschere antigas e' scattato al suono delle sirene antinucleari, con barche in mare che si sono avvicinate alla costa con striscioni e bandiere, mentre un enorme volantinaggio riempiva tutta la spiaggia - racconta Legambiente Lazio - Attivisti, cittadini, istituzioni tutti insieme lungo la spiaggia, per affermare l'insostenibilita' del nucleare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog