Cerca

Mafia: Prestigiacomo, oggi green economy settore a rischio

Cronaca

Palermo, 23 mag. - (Adnkronos) - ''Falcone e Borsellino compresero la trasformazione di Cosa Nostra in malavita imprenditrice. Oggi la green economy e' un settore a rischio, di grande attrattiva per le mafie''. A dirlo e' stato il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo, partecipando all'Aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo al dibattito dal titolo 'Giovanni e Paolo, due italiani'.

Per la Prestigiacomo ''la lotta per la legalita' coincide con la difesa dell'ambiente. Per questo motivo con il ministro Gelmini abbiamo introdotto nelle scuole percorsi formativi che riguardano l'educazione ambientale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog