Cerca

Carceri: Capece (Sappe), nel Lazio sovraffollamento e carenza personale

Cronaca

Roma, 23 mag. - (Adnkronos) - ''Le criticita' penitenziarie del Lazio si chiamano sovraffollamento e carenza di personale di Polizia: al 30 aprile c'erano infatti nelle 14 carceri laziali 6.587 detenuti rispetto ai circa 4.800 posti letto regolamentari. E negli organici dei reparti di Polizia Penitenziaria di tutta la regione mancano complessivamente piu' di 1.000 Baschi Azzurri. Non a caso la corale ed unitaria protesta dei sindacati concentra su questi due significativi criticita' il disagio e il malessere che si respira nelle carceri laziali''. E' quanto afferma Donato Capece, segretario generale del Sappe, sindacato autonomo polizia penitenziaria, che questa mattina presiede a Roma il Consiglio regionale del Lazio.

All'appuntamento, oltre ai componenti la segreteria generale del sindacato, partecipano il segretario nazionale Sappe per il Lazio, Maurizio Somma, i rappresentanti e i delegati sindacali delle 14 carceri della regione e degli uffici ministeriali e dipartimentali. Commosso il ricordo di Giuseppe Ledda, ispettore di 43 anni in servizio a Viterbo e segretario del direttivo provinciale del Sappe, che domenica scorsa si e' suicidato mentre era in servizio: ''Una tragedia immane -ricorda Capece- serve una politica della pena nuova: poco o nulla ha inciso la legge sulla detenzione domiciliare sul sovraffollamento costante del Lazio: a 5 mesi dall'approvazione della legge, ne hanno beneficiato solamente 215 detenuti dei 14 penitenziari regionali''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog