Cerca

Festival: per una serata Roma diventa 'Rom'

Cultura

Roma, 23 mag. - (Adnkronos) - In occasione del Festival Polacco delle Arti Unite per una serata, giovedi' 26 maggio, Roma diventera' 'Rom', come l'etnia gitana. L'inaugurazione di 'Corso Polonia, sara', infatti, l'occasione di una riflessione sui Rom. Dalle fotografie di Maria Stefanek sugli zingari della capitale al racconto di Adam Bartosz sui gitani del sud della Polonia, fino alle musiche del gruppo polacco-ucraino Caci Vorbagruppo, fra le piu' apprezzate formazioni etno dell'Europa di oggi. Inoltre nel corso della serata verranno conferite le onorificenze 'Bene Merito' del Ministro degli Affari Esteri polacco a Renato Gabriele e Marek Lehnert.

Il cartellone della X edizione di 'Corso Polonia', che si terra' dal 26 maggio al 30 giugno prevede piu' di 20 appuntamenti fra mostre, concerti, letture, cinema e spettacoli sparsi per la citta'.

L'ospite piu' famoso dell'intero Festival e' Jerzy Skolimowski, che il 29 giugno chiudera' la rassegna dedicata ai suoi film al Nuovo Cinema Aquila al Pigneto, con la proiezione di 'Essential Killing', Premio Speciale della Giuria all'ultima Mostra di Venezia. Fra gli ospiti-poeti parteciperanno i noti Krzysztof Karasek e Bozena Keff con le loro prime raccolte in italiano. Fra i libri presentati 'Chernobyl' di Francesco M. Cataluccio che, con il libro edito da Sellerio, recupera l'eredita' non solo nucleare, ma soprattutto culturale della citta' ucraina. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog