Cerca

Napolitano: "In Italia c'è troppa partigianeria politica"

Politica

Roma, 23 mag. (Adnkronos) - In Italia c'è un "eccesso di partigianeria politica". Lo ha detto, secondo quanto si è potuto riscotruire, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso del suo incontro con la stampa estera.

Una 'hyperpartisanship', avrebbe detto il Capo dello Stato, che attraversa istituzioni e forze politiche, quando invece i festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità si sono dimostrati "al di sopra delle attese", perché le celebrazioni hanno coinvolto tutti, al di là di convinzioni e schieramenti politici.

Il presidente della stampa estera Tobias Piller avrebbe sottolineato come nel nostro paese ogni tanto soffi un vento antieuropeista. Non è una questione solo italiana, avrebbe risposto Napolitano, aggiungendo come ''ripiegarsi su se stessi è una cosa grave, come grave è l'assenza di impegno per l'Europa. L'Ue deve saper giocare a tutto campo, deve essere un global player''.

Quanto ai rapporti tra il potere politico e l'informazione, il capo dello Stato avrebbe sottolineato come l'Italia sia un paese ''complicato'' da un punto di vista istituzionale e politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog