Cerca

Terremoto: Confindustria Abruzzo, su ricostruzione troppe lentezze e litigiosita' (2)

Economia

(Adnkronos) - ''Sia chiaro - prosegue il numero due di Confindustria Abruzzo - che non si chiede assolutamente che possano essere solo le imprese regionali a partecipare agli appalti, anche se sarebbe auspicabile, ma il rispetto delle regole e della trasparenza nel rispetto dei principi della libera concorrenza imposta dall'Ue.

Il paradosso e' che siano proprio le imprese regionali ad essere escluse dalla partecipazione ai bandi, pur essendo dotate di capacita' e competenze tecniche ampiamente sufficienti e collaudate per poter svolgere i lavori richiesti''.''Di fronte a tutto cio', pertanto, Confindustria Abruzzo e' intenzionata a porre in essere qualsiasi atto o iniziativa utile affinche' tali situazioni non si ripetano e, contestualmente, a fare chiarezza sugli atti e sulle procedure di appalto messe in atto dalle amministrazioni locali, diffidando le stesse a perseverare in atteggiamenti e comportanti incomprensibili fino ad essere catalogabili come ostili alle imprese e all'economia regionale''.

''Il sistema imprenditoriale abruzzese -chiude il Vice Presidente Primavera- intende rispettare le regole e dare il proprio apporto collaborativo alla ricostruzione con responsabilita' e competenza. Pretendiamo, pero', che anche le Istituzioni locali competenti facciano la loro parte. Al riguardo, e' veramente ora che le Istituzioni competenti, e soprattutto quelle maggiormente interessate, lascino da parte litigiosita' sterili che non giovano a nessuno e che, al contrario, collaborino fattivamente avendo come unico scopo l'interesse della citta' di L'Aquila e dei territori colpiti, per accelerare gli interventi e risolvere i tanti problemi esistenti". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog