Cerca

Milano: inchiesta T-red, 225 automobilisti chiedono di costituirsi parte civile

Cronaca

Milano, 23 mag. - (Adnkronos) - Sono 225 gli automobilisti che oggi hanno chiesto di costituirsi parte civile contro 33 persone tra sindaci, comandanti di polizia locale, funzionari comunali e amministratori coinvolti nell'inchiesta sui presunti appalti irregolari che vedono al centro dell'inchiesta la gestione dei T-red, le apparecchiature per la rilevazione automatica di infrazioni al rosso semaforico, in 35 comuni, 14 dei quali lombardi.

Gli imputati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere, turbata liberta' degli incanti e subappalto irregolare. Secondo il procuratore aggiunto Alfredo Robledo, titolare dell'inchiesta, avrebbero creato un «cartello» con le aziende fornitrici dei dispositivi elettronici di rilevamento delle infrazioni al codice della strada, denominati T-Red, per fare cassa sulle multe. Oltre agli automobilisti hanno chiesto di essere parte civile il Codacons, una societa' di trasporti che ha preso diverse multe e la societa' produttrice delle stesse apparecchiature.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog