Cerca

Mafia: Maroni, in Sicilia contrasto a Cosa nostra ha posto di primo piano

Cronaca

Palermo, 23 mag. - (Adnkronos) - "Sono circa 60 i protocolli, gli accordi territoriali e i patti sottoscritti in questi tre anni dal ministero dell'Interno in varie realta'. Ma il protocollo di oggi ha un valore particolare perche' viene fatto in Sicilia, dove il contrasto alla criminalita' organizzata, ha un posto di primo piano nell'azione ma anche nelle proposte che ci hanno consentito di migliorare il sistema legislativo nella lotta alla criminalita' organizzata". E' quanto sottolinea il ministro dell'Interno Roberto Maroni durante la presentazione del protocollo di legalita' che e' stato appena firmato in Prefettura a Palermo.

"Le iniziative prese dal presidente di Confindustria Lo Bello, in particolare, ma piu' in generale le azioni svolte dalle strutture investigative coordinate dalla magistratura ci hanno consentito di individuare delle misure che rendono il sistema italiano nel contrasto alla criminalita' organizzata tra i piu' efficienti e avanzati non solo in Europa -ha spiegato ancora Maroni- anche grazie alle best practices realizzate in Sicilia abbiamo fatto approvare il piano straordinario contro la criminalita' organizzata che vedra' la sua piu' importante attuazione venerdi' quando portero' in consiglio dei Ministri il codice antimafia che costituira' uno strumento molto utile nelle mani degli investigatori".

Parlando, quindi, del protocollo di legalita' Maroni ribadisce che a Palermo "si realizza un modello che non si e' ancora realizzato in altre realta', cioe' una piu' che leale collaborazione tra tutte le istituzioni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog