Cerca

Pdl: scontro in Alto Adige, dopo 'strappo' Biancofiore altri pronti a seguirla

Politica

Bolzano, 23 mag. - (Adnkronos) - E' scontro tra le diverse anime del Pdl in Alto Adige. Dopo lo 'strappo' di Michaela Biancofiore, deputata e coordinatore del Pdl in Alto Adige, altri consiglieri del Pdl nelle amministrazioni locali potrebbero seguirla. E' il consigliere comunale di Bolzano Enrico Lillo, vicino alle posizioni di Biancofiore ad affermare all'ADNKRONOS che il 30 maggio si terra' una riunione degli aderenti alla loro corrente, dalla quale scaturira' una decisione. E se le istanze della loro corrente non verranno accolte, si proclamera' l'uscita.

Quale la consistenza della ''secessione''? Secondo Lillo, ''La nostra base e' circa il doppio della loro; con noi uscirebbero un consigliere regionale, ossia Maurizio Vezzali, e 21-22 consiglieri, tra quelli del capoluogo e quelli di diversi comuni della periferia''.

Non e' certo dello stesso avviso Alberto Sigismondi, co-coordinatore del Pdl in Alto Adige: ''Non sarebbero piu' di 6-7 consiglieri comunali, al massimo 8; oltre al consigliere regionale, sostenuto dalla Biancofiore - spiega - Quest'ultima, ormai, e' tempo che si faccia da parte; in pochi anni ha dilapidato 23mila voti del partito. Nel suo gruppo non c'e' capacita' di fare politica, ma solo di lanciare sparate senza meditarle. Autentici avventurieri della politica". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog