Cerca

Firenze: Pdl, atto di violenza che non fermera' nostra azione politica

Cronaca

Firenze, 23 mag. - (Adnkronos) - ''La violenta aggressione avvenuta nella giornata di sabato ai danni della sede del Pdl da parte di un gruppo di sedicenti anarchici, non fermera' in alcun modo l'azione politica del Popolo della Liberta'. Chi ha sperato che l'ennesimo episodio di violenza ai nostri danni si tramutasse in una resa, ha sbagliato i suoi calcoli. Il Pdl continuera' la propria azione politica in citta', con i propri volontari e dirigenti, con tutti quegli uomini e le donne che quotidianamente dedicano il proprio tempo per promuovere la cultura del centro destra senza avere in cambio niente''. E' quanto affermano i consiglieri del gruppo del Popolo della Liberta' nel Consiglio comunale di Firenze.

''L'aggressione di sabato - aggiungono - non sposta di un centimetro l'impegno ed il lavoro di tutto il partito ma qualifica ancora una volta la vigliaccheria e la vilta' di quattro cialtroni, nascosti e travisati che hanno 'eroicamente' sfidato una vetrina di uno stabile. Tuttavia, l'ennesimo atto di violenza, ci porta a valutare l'eventuale modifica della struttura operativa sul territorio. I dirigenti del partito stanno valutando in queste ore se sia opportuno dislocare piu' sedi in citta' di dimensioni ridotte e chiudere quella attuale''.

''Respingiamo al mittente infine, le strumentalizzazioni di una parte minoritaria di consiglieri i quali, in modo ncomprensibile, hanno travisato e liberamente interpretato la linea organizzativa interna del Pdl, sintomo di un complesso di inferiorita' politica ancora vivo ed acceso'', concludono i consiglieri comunali del Pdl. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog