Cerca

Islanda: satelliti scrutano ceneri vulcano, meno rischi per aviazione

Esteri

Roma, 23 mag. (Adnkronos) - Anche i satelliti dell'Esa stanno scrutando l'attivita' del vulcano islandese Grimsvotn sul ghiacciaio Vatnajokull, nel sud-est dell'isola, fornendo "informazioni importanti riguardo i rischi per l'aviazione". A riferirlo e' l'Agenzia Spaziale Europea sottolineando che, secondo i dati ricevuti, "anche se l'eruzione del Grimsvotn e' piu' grande" di quella del 2010, "non dovrebbe provocare" gli stessi problemi all'aviazione che causo' un anno fa il vulcano islandese sul ghiacciaio dell'Eyjafjallajoekull.

Secondo l'Esa, "e' improbabile" che questa eruzione possa "provocare lo stesso livello" di danni "perche' il pennacchio di cenere viene iniettato molto piu' in alto in atmosfera". I radar di Terra collocati in Islanda, continua l'Agenzia Spaziale Europea, "indicano che le ceneri sono state lanciate a 12-17 km di altezza e che si stanno muovendo inizialmente verso la Scandinavia". Secondo l'esperto Fred Prata, senior scientist del Dipartimento Clima e Atmosfera del Norwegian Institute for Air Research (Nilu) e leader del progetto dell'Esa 'Support to Aviation for Volcanic Ash Avoidance', l'eruzione e' stata "inizialmente ricca di ceneri di cui una buona parte e' ricaduta per lo piu' in prossimita' dell'Islanda".

"Il vulcano -ha detto ancora Prata- ha emesso anche un molto biossido di zolfo che si e' diffuso a nord e nord-est. Poiche' questa e' stata un'eruzione alta, c'e' meno probabilita' che interessera' l'aviazione continentale ed europea". "Le cose potrebbero pero' cambiare se non vi e' piu' attivita' vulcanica, per cui -ha avvertito Prata- e' importante monitorare l'eruzione in corso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog