Cerca

Energia: Consiglio Stato, fino a modifica legge Veneto no riconversione Porto Tolle

Economia

Roma, 23 mag. - (Adnkronos) - "Finche' la Regione Veneto non riterra' di modificare la legislazione di sua competenza, deve essere applicata la legge regionale tuttora vigente secondo cui nella zona di Porto Tolle possono essere costruite esclusivamente centrali alimentate da gas naturale o da fonte alternativa di pari o minore impatto ambientale". E' quanto si legge nella motivazione della sentenza 3107/2011 del Consiglio di Stato, pubblicata oggi, riguardante la realizzazione della centrale termoelettrica di Porto Tolle, alimentata a carbone e biomasse vergini.

"Con tale decisione - si legge in una nota del Consiglio di Stato - i giudici di secondo grado hanno applicato la legislazione vigente in materia, sia statale che regionale, nei precisi termini in cui essa e' stata recentemente interpretata dalla Corte costituzionale".

"Infatti, con la sentenza n. 278 del 2010, la Consulta ha affermato che la disposizione statale che fa eccezione ai limiti di localizzazione degli impianti alimentati a carbone deve essere interpretata in senso restrittivo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog