Cerca

USA-GB: Obama a Londra gia' da ieri sera, ha dormito in residenza ambasciatore

Esteri

Londra, 24 mag. (Adnkronos) - Inizia oggi la visita di Barack e Michelle Obama a Londra, dove il presidente e la moglie sono invece arrivati ieri sera, con una notte di anticipo sul programma ufficiale, per evitare la possibile chiusura degli spazi aerei per la nube del vulcano islandese. Un cambiamento di programmi che ha posto una dura sfida al rigido protocollo di Buckingham Palace. L'Air Force One e' atterrato a Stansted alle 23.15 di ieri sera (ora italiana): ad accogliere Obama e Michelle, il Visconte Brookeborough, che ha datto le veci del principe di Wales e della duchessa di Cornovaglia che avrebbero duvoto presenziare all'atterraggio oggi.

Il presidente e la moglie saranno accolti formalmente dopo, prima comunque di visitare Westminster e Downing Street. Hanno trascorso la loro notte fuori programma a Londra a Winfield House, la residenza dell'ambasciatore americano a Londra, prima di trasferirsi, questa notte come da programma, a Buckingham Palace. Il Premier britannico, David Cameron, si augura che dalla visita emerga una posizione comune di fronte al deficit, ovvero il riconoscimento del presidente democratico americano della correttezza dei pesanti tagli operati in Gran Bretagna.

I due ministri del tesoro, Tim Geithner e George Osborne hanno sviluppato negli ultimi mesi un buon rapporto di lavoro e solo lo scorso aprile Obama ha lanciato l'obiettivo di azzerate il deficit americano di 4mila miliardi di dollari entro i prossimi dieci anni, un obiettivo simile a quello avviato dal governo britannico. Ma al centro dei colloqui, temi di politica estera, dall'Afghanistan alla Libia alla Primavera araba.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog