Cerca

Roma: raggiunto accordo, occupanti pronti a lasciare Val d'Ala e Puzzle (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Riteniamo l'accordo con il Campidoglio del tutto soddisfacente'', spiega all'Adnkronos Andrea Antonini, vicepresidente di CasaPound Italia, il movimento a cui fa riferimento 'Val d'Ala 200'. ''Una parte delle trenta famiglie che occupavano lo stabile - aggiunge - e' stata gia' sistemata. Quanto alle altre, e' stato preso un impegno preciso e ci auguriamo che verra' mantenuto, nella direzione di quel particolare senso di responsabilita' che le istituzioni hanno il dovere di avere quando affrontano situazioni cosi' delicate come quelle che riguardano cittadini in cosi' grave stato di disagio''.

''Da questo punto di vista vogliamo anche sottolineare - conclude Antonini - che questo avviene a fronte delle menzogne messe in giro dalla sinistra, istituzionale e radicale, sui famosi 12 milioni di euro che il Comune di Roma avrebbe intenzione di sborsare per acquistare lo stabile di via Napoleone III dove ha sede CasaPound e che ospita 26 famiglie in emergenza abitativa. L'immobile, infatti, non verra' acquistato: si tratta di uno scambio patrimoniale che consentira' al Campidoglio di mantenere gli accordi presi in precedenza, durante l'amministrazione Veltroni, senza sborsare nemmeno un euro''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog