Cerca

Umbria: presidente consiglio regionale, estraneo a fatti al centro inchiesta Terni (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Signori consiglieri - ha detto Brega - anche se non avrei mai immaginato di attraversare un momento quale quello che sto attraversando avverto convintamente il dovere di svolgere una comunicazione. La Procura della Repubblica di Terni giorni fa mi ha notificato un invito a comparire con cui venivo avvertito di essere indagato per peculato e concussione. L'articolato addebito nell'effettivita' dell'occorso e' assolutamente tranquillizzante per le ragioni che mi accingo ad esprimere''.

''Gli episodi di peculato, intanto, deve essere rimarcato - ha detto ancora Brega - non attengono alla funzione da me attualmente svolta. Essi devono essere inquadrati in chiave temporale nel periodo in cui svolgevo il ruolo di assessore al Comune di Terni, con delega alla organizzazione degli Eventi valentiniani piu' esattamente tale ipotesi di contestazione viene sub-frazionata in due segmenti temporali''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog