Cerca

Umbria: presidente consiglio regionale, estraneo a fatti al centro inchiesta Terni (3)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Ribadisco anche innanzi a questa assemblea la mia assoluta estraneita' agli assunti fatti sopracitati - ha spiegato Brega - Vuoi, rispetto al biennio 2001/2002 perche' i denari usciti dalle casse del comune non si sarebbero potuti impiegare se non previo ottenimento della determinazione di spesa, firmata dal dirigente responsabile dell'assessorato e quindi i fondi sono stati utilizzati in piena assonanza alle procedure di legge. Vuoi rispetto al triennio successivo, perche' i denari spesi dall'associazione eventi valentiniani attengono ad impieghi di liquidita' tutti regolarmente correlati a documenti contabili''.

''Colleghi, mi auguro che i fatti dimostreranno che oggi in questa aula ho aperto il cuore alla verita' e quindi che la fiducia che mi avete accordato un anno fa e' stata giustamente riposta - ha proseguito il presidente del consiglio regionale - Compio dunque questo atto di verita' per la solennita' di questa assemblea ma anche per me stesso e per la mia famiglia perche' lo esigo come uomo nel ricordo del detto aristotelico quando afferma: 'Pur essendoci care entrambe le cose, gli amici e la verita', e' dovere morale preferire la verita''. Nel concludere, ribadendo la mia piena fiducia nell'operato della magistratura e delle Forze dell'Ordine, mi pongo in serena attesa delle analisi che le componenti politiche di questa istituzione vorranno fare assicurando sul mio onore che sara' mia cura trarne la sintesi migliore per tutti''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog