Cerca

Toscana: invito dell'Aiccre, dare attuazione al bilancio di genere

Cronaca

Firenze, 24 mag. - (Adnkronos) - In Toscana sono 260 gli enti che hanno ratificato la Carta Europea per l'uguaglianza tra uomini e donne nella vita locale e regionale (approvata il 12 maggio 2006), a fronte di 450 in Italia e di 1000 in Europa. ''Perche' la Toscana riesce ad organizzarsi e ad impegnarsi per i diritti delle donne e perche' centinaia di enti locali hanno applicato la Carta?'' A queste domande, Patrizia Dini, segretario dell'Aiccre Toscana (Associazione per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa) che questa mattina in Consiglio regionale ha aperto il seminario sui bilanci di genere, risponde: ''Perche' la Toscana sente il bisogno di uguaglianza nei diritti tra uomo e donna. E' bene evidenziare il carattere trasversale delle politiche di genere rispetto all'insieme delle politiche pubbliche regionali, con particolare riferimento all'istruzione, alle politiche economiche''.

''Questa giornata - ha aggiunto Dini - serve per fare un monitoraggio sui piani di azione dei bilanci di genere preparati da comuni e province. Ad oggi nella nostra Regione ne sono stati approvati 15''.

''Dobbiamo dare attuazione alla legge regionale 16 del 2009 sulla cittadinanza di genere - e' intervenuta Daniela Lastri, segretario dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Toscana - scegliere, sistematizzare, fare in modo che il bilancio non sia neutrale ma ci siano indirizzi a sostegno, ad esempio, dell'imprenditoria femminile e dare un senso compiuto ad un bilancio che guardi alle pari opportunita'. La legge si propone di costruire un sistema di azioni volte alla conciliazione vita-lavoro''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog