Cerca

Tav: Esposito e Merlo, serve sito strategico per far partire opera

Politica

Torino, 24 mag. - (Adnkronos) - "Di fronte alla violenza e alla guerriglia in Val Susa patrocinata da settori, seppur minoritari, dei No Tav forse e' opportuno riprendere la proposta, da noi gia' avanzata tempo fa, di creare un sito nazionale di interesse strategico o sito militare capace di favorire il decollo normale del cantiere della Torino.-Lione". A sottolinearlo, in una nota, i deputati del Pd, Giorgio Merlo e Stefano Esposito.

"Una proposta, questa - rilevano i due parlamentari - che permetterebbe ai No Tav di continuare a contestare legittimamente, e rispettando le norme di legge, l'opera e, al contempo, di perseguire chi viola deliberatamente le leggi in materia di ordine pubblico. Del resto - proseguono - il dissenso e' del tutto legittimo ma nessuno puo' scatenare una guerriglia per impedire la realizzazione di un'opera".

"Ora il ministero dell'Interno e la Prefettura - concludono Merlo ed Esposito - devono vagliare attentamente la bonta' di questa proposta. Probabilmente l'unica realisticamente percorribile per potere far partire il cantiere della Torino-Lione. La violenza, comunque, va fermata definitivamente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ANTIMI

    24 Maggio 2011 - 18:06

    i NO TAV lanciando pietre sull'autostrada mettendo in grave pericolo chi transita si sono comportati da terroristi e vanno condannati

    Report

    Rispondi

blog