Cerca

Immigrati: Zaia, partita adesso in mano ad amministratori locali (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Quindi, rispondendo alle domande dei giornalisti, il presidente della Regione Veneto ha aggiunto che "se si tratta di dividere i cittadini che vogliono i profughi da quelli che non vogliono i profughi, io sono sempre stato con i secondi, ma adesso le carte sono in mano al prefetto, che ragionera' con i singoli sindaci e presidenti di Provincia. Nell'amministrazione, bisogna essere molto pragmatici, per cui, per me, questa e' una partita chiusa, visto che ho ben altri pensieri. Certo, se non arriveranno altri profughi, sara' una scommessa vinta da tutti, ma noi siamo pronti a continuare a dare il supporto della nostra protezione civile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog