Cerca

Porti: quinto giorno di blocco a Trieste, Rive intasate da tir (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La protesta in porto, iniziata venerdi' scorso dai lavoratori della Cooperativa Primavera, e' allargata alle altre 4-5 cooperative che operano nello scalo, in tutto oltre 200 persone. I motivi della protesta, spiega il vicepresidente della Cooperativa Primavera Sergio Bisaro, risiedono ''in un eccessivo carico di lavoro, nelle tariffe insufficienti all'applicazione del contratto nazionale dei porti e nella presenza nello scalo giuliano di troppe cooperative, con una conseguente guerra al ribasso delle tariffe''.

I lavoratori chiedono pertanto che nel porto operi un soggetto unico. Una riunione indetta ieri in Prefettura non si e' conclusa favorevolmente, nonostante la stesura di un documento che prevedeva appunto il soggetto unico, e oggi i varchi di accesso al Porto nuovo e al Terminal traghetti erano di nuovo bloccati. Ma chi voleva entrare e' entrato, riferisce Bisaro, che dice che ''sono andati a lavorare quasi tutti gli impiegati terminalisti e dell'Ente Porto''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog