Cerca

M.O.: Netanyahu, non torneremo mai ai confini del 1967

Esteri

Washington, 24 mag. - (Adnkronos/Aki) - Israele non tornera' mai ai confini del 1967. Lo ha detto a chiare lettere il primo ministro dello Stato ebraico, Benjamin Netanyahu, in un discorso pronunciato a Washington all'American Israel Public Affairs Committee. Annunciando che spieghera' oggi in un discorso al Congresso come Israele vede un futuro accordo di pace con i palestinesi, Netanyahu ha affermato che tale accordo ''deve garantire a Israele sicurezza e per questo il paese non puo' tornare ai confini indifendibili del 1967''.

Nel suo unico riferimento al presidente Usa, Barack Obama - che la settimana scorsa ha tenuto un discorso in cui ha affermato la necessita' di tornare ai negoziati per uno stato palestinese entro i confini del 1967 - Netanyahu ha parlato del suo ''ferreo impegno per la sicurezza di Israele''. L'intervento di Netanyahu e' stato piu' volte interrotto dagli applausi della platea. ''Voglio ringraziare il presidente e il Congresso per fornire assistenza vitale a Israele - ha detto - che ci permette di difenderci''. Il discorso, in un paio di occasioni e' stato anche interrotto dalle proteste di alcuni piccoli gruppi, a cui Netanyahu ha risposto ironicamente: ''Pensate che ci siano queste proteste a Gaza?''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog