Cerca

Sanita': presentato a Palermo vademecum per prevenire l'ictus (3)

Cronaca

(Adnkronos) - La gestione efficace della fibrillazione atriale, da un lato mira a controllare il ritmo e la frequenza, con farmaci specifici, dall'altro tende a prevenire la formazione di coaguli attraverso una terapia antitrombotica (antagonisti della vitamina K o acido acetilsalicilico) che, se avviata per tempo e monitorata correttamente, ha un'efficacia elevata, con una riduzione del rischio di ictus di circa i due terzi.

Il gold standard della profilassi farmacologica e' rappresentato da anticoagulanti orali antagonisti della vitamina K, che presentano, tuttavia, alcune difficolta' di gestione per le molteplici interazioni con alimenti o con altri farmaci che ne variano l'assorbimento e per l'alta variabilita' di risposta inter-individuale.

La conseguenza piu' importante e' l'impossibilita' di stabilire un dosaggio fisso e la necessita' di frequenti controlli ematologici per un eventuale aggiustamento del dosaggio. Per questi motivi, tali farmaci non vengono usati con regolarita' o vengono troppo spesso abbandonati dai pazienti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog