Cerca

Toscana: Ciucchi, meglio sinistra all'acqua di rose che sinistra senz'acqua

Politica

Firenze, 24 mag. - (Adnkronos) - ''La sinistra ''all'acqua di rose'', quella che il Presidente Rossi associa oggi a Tony Blair, ha vinto in Gran Bretagna tre volte consecutivamente le elezioni e di cio' Rossi dovrebbe tenere conto. Una sinistra identitaria, che si riduce a proporre incremento delle aliquote fiscali, al diniego puro e semplice della realta' della globalizzazione, all'estensione di ogni intromissione nel settore statale e all'insistenza su un'idea tradizionale delle liberta' civili non e' esattamente cio' che si puo' definire un'alternativa sofisticata e in ogni caso non e' cosi' che torneremo a governare l'Italia''. Lo dice Pieraldo Ciucchi, segretario regionale del Psi della Toscana, commentando l'intervista del Governatore della Toscana Enrico Rossi al quotidiano ''Repubblica''.

''Il nuovo Ulivo di cui ebbe a parlare Bersani - spiega Ciucchi - non e' quello che oggi pare avere in testa il Presidente Rossi, piu' orientato ad una sorta di riedizione dell'esperienza dell'Unione che fu fatale al Governo Prodi. Qualsiasi processo politico volto ad allargare i confini della sinistra nel segno di una piu' forte coesione avra' senso solo se coincidera' con una evoluzione della sinistra impegnata a prospettare il campo di un socialismo largo che racchiuda le idealita' e i valori di matrice democratica, cattolica e socialista liberale''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog