Cerca

Bari: inchiesta su Neurochirurgia, scoperto tentato insabbiamento caso malasanita' (3)

Cronaca

(Adnkronos) - L'inchiesta ha messo in luce l'esistenza di un vero e proprio ''sistema Ciappetta'' (cosi' viene definito dal Gip nell'ordinanza), un metodo gestionale che prevedeva la suddivisione dei medici strutturati e degli specializzandi in due categorie: i fedelissimi' del professor Ciappetta, che quindi potevano trarre profitto dai suoi favori in cambio di assoluta fedelta' nei confronti del professionista, e quelli non allineati, spesso estromessi dalla sala operatoria.

I militari della Tributaria hanno accertato anche la falsificazione del registro di sala operatoria e di alcuni verbali operatori, la distruzione di altri, rappresentando esiti operatori diversi da quelli realmente ottenuti, al fine di favorire alcuni medici 'fedeli' e penalizzare gli altri. Emblematico il caso di una paziente operata nel giugno del 2009: il verbale della sala operatoria attestava la presenza del dottor Fornaro insieme a due medici specializzandi.

In realta' era assente e, quindi, l'intervento operatorio era stato condotto solo dagli specializzandi senza la presenza (obbligatoria) di un medico strutturato. In quella circostanza durante l'intervento venne dimenticato nel cranio un batuffolo di cotone. La donna tre mesi dopo, a seguito di forti mal di testa, fu costretta a ritornare in sala operatoria d'urgenza. Per evitare problemi, anche di natura penale al dottor Fornaio, nel registro del secondo intervento venne cancellata l'asportazione del cotone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog