Cerca

Toscana: Consiglio regionale, Ceccobao illustra piano mobilita' (5)

Economia

(Adnkronos) - ''Uno strumento di programmazione unitario dotato di monitoraggio'' cosi' Paolo Bambagioni (Pd) ha definito e apprezzato il piano. ''Fondamentale - ha detto ricorrere al capitale privato per realizzare queste opere e individuare la loro priorita'''. ''Necessario - ha concluso il consigliere - un passaggio del documento attuativo in Consiglio regionale''.

''E' evidente che il sistema nel suo complesso non ha funzionato. Per realizzare un'opera strategica occorrono troppi anni e questa lentezza ha come conseguenza sia di spezzare il circolo virtuoso infrastrutture-sviluppo-competitivita', sia di far lievitare i costi''. Lo ha dichiarato Giovanni Santini (Pdl), ricordando che dal riepilogo degli interventi fatti sul piano pluriennale della viabilita', pubblicato nel dicembre 2010, emerge che ''su 116 interventi previsti solo 27 sono stati ultimati e 42 risultano in corso di realizzazione''. A suo parere la realizzazione di un unico documento di programmazione regionale in materia di viabilita', porti, aeroporti, trasporto pubblico locale e logistica puo' ''rappresentare un passo avanti verso la risoluzione dei problemi''. Occorre pero' che ''gli enti locali siano anch'essi protagonisti nella scelta delle priorita' da realizzare'' e che la Giunta regionale assuma nei confronti del Governo nazionale ''un nuovo atteggiamento politico basato sulla piena, sincera e sinergica collaborazione''.

''Ho avuto difficolta' a capire la portata di questa informativa sul nuovo testo di legge, pensando ad un ennesimo contenitore vuoto - ha rilevato Marco Carraresi (Udc) - In realta', sotto sotto, c'e' un intento molto preciso: esautorare il Consiglio regionale delle sue funzioni di programmazione e controllo del settore''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog