Cerca

Milano: Palmeri, candidati dicano se resteranno in Consiglio comunale

Politica

Milano, 24 mag. (Adnkronos) - "Se la Moratti perde, rimane in Consiglio comunale? Se Pisapia perde, rimane in Consiglio comunale? Chi e' sconfitto, si dimettera' o lavorera' all'opposizione? E' giusto che i milanesi sappiano prima del ballottaggio se entrambi i candidati si prendono o meno l'impegno pubblico di rimanere in Aula a Palazzo Marino anche in caso di sconfitta oppure se, al contrario, si dimetteranno dal Consiglio". Lo afferma Manfredi Palmeri, candidato sindaco di Milano per il terzo polo.

''Questo almeno per il 2011 e tutto il prossimo ann - continua Palmeri - fino quindi a circa un terzo del mandato, rappresentando cosi' per un tempo consistente un impegno di opposizione nel caso in cui non si vinca, per dar seguito a quanto viene detto in campagna elettorale, in termini positivi sulle proprie proposte e negativi su quelle altrui''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog