Cerca

Sanita': Lombardia, 3.200 assunzioni in Asl e ospedali nel 2011

Cronaca

Milano, 24 mag. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Saranno poco piu' di 3.200 le assunzioni a tempo indeterminato nelle Asl e negli ospedali della Lombardia. La Giunta regionale ha dato il via libera oggi al piano per il 2011. Nel comparto si parla di contratti per 2.292 lavoratori impiegati in ospedali, Irccs e aziende sanitarie locali, mentre fra i dirigenti le assunzioni saranno in tutto 941.

Per quanto riguarda gli Irccs, il numero piu' alto di contratti sara' per il Policlinico di Milano con 148 assunzioni nel comparto e 45 nella dirigenza. Fra gli ospedali il Niguarda di Milano, il quale peraltro ha subito la fuga di 7 primari nel giro di 4 mesi, ottiene il pacchetto piu' alto di contratti a tempo indeterminato con 132 assunzioni nel comparto e 39 nella dirigenza. Seguono gli Spedali Civili di Brescia con 132 assunzioni nel comparto e 34 nella dirigenza. Quattro contratti anche per l'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu). E fra le Asl il numero piu' consistente di assunzioni e' per quella di Milano, con 63 contratti per il comparto e 16 per la dirigenza.

"Abbiamo garantito la continuita' delle cure, la formazione degli operatori e la qualita' del servizio - commenta l'assessore regionale alla Sanita' Luciano Bresciani - tenuto conto del fabbisogno del territorio e dell'ottimizzazione delle risorse secondo criteri di appropriatezza da cui deriva l'abbattimento dei costi impropri che non offrono alcun vantaggio di cura e diagnosi dei cittadini, ma solo un aggravio economico per l'intera comunita'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog