Cerca

Ciclismo: Contador vince anche cronoscalata, dedicata a Xavi Tondo

Sport

Nevegal, 24 mag. - (Adnkronos) - "Ho interpretato la salita in costante progressione. E' stato molto duro il primo chilometro poi ho preso il ritmo e non ho mai calato l'intensita' dello sforzo. Al primo intertempo avevo pochi secondi su Nibali, poi con la salita ho aumentato come avevo previsto con Riis e non c'e' stata storia". Cosi' Alberto Contador dopo il successo nella cronoscalata della 16esima tappa del Giro d'Italia. Lo spagnolo della Saxo Bank ha consolidato il primato in classifica generale. La 'corsa rosa' e' saldamente nelle sue mani.

Domani Vincenzo Nibali provera' a metterlo in difficolta' in discesa: "Sinceramente non ho ancora visto bene la tappa di domani", dice lo spagnolo. "So che tutti i giorni ci sono le possibilita' di attaccare e di essere attaccato. E non ho grande paura di attacchi di Nibali in discesa. Se lui attacchera', io saro' li'", assicura.

"Il distacco e' molto buono ma come io penso di dovermi difendere, gli altri hanno ancora voglia di recuperare. Penso che la gara non sia ancora chiusa", aggiunge il corridore di Pinto, che in generale ha un vantaggio di 4'58'' su Michele Scarponi e 5'45'' su Nibali. Contador dedica poi un pensiero al connazionale Xavier Tondo, morto ieri a 32 anni dopo un incidente domestico. "Ovviamente la dedica per questa vittoria e tutta per lui", dice. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog