Cerca

Rifiuti: Smedile (Udc), nel Lazio sara' hinterland a pagare conseguenze

Cronaca

Roma, 24 mag. - (Adnkronos) - "La Regione non ha ancora deciso dove realizzare la nuova discarica per la Capitale ma ha gia' definito l'area che dovra' ospitarla nel comune di Fiumicino anche se l'assessore regionale Di Paolo dichiara di non lasciarsi andare ad allarmismi e cerca di smorzare le preoccupazioni. Ma dopo tutte le dichiarazioni del sindaco Alemanno e della presidente Polverini che la questione dei rifiuti romani e' una questione locale, come si poteva prevedere e temere alla fine sara' il territorio dell'hinterland capitolino a pagarne le conseguenze". Lo dichiara Francesco Smedile, presidente della commissione capitolina Riforme Istituzionali per Roma Capitale e consigliere Udc all'Assemblea Capitolina.

"Roma Capitale - prosegue Smedile - ha gli strumenti e soprattutto aree idonee per localizzare una nuova discarica e realizzare piu' di un termovalorizzatore all'interno dei confini comunali capitolini. Il ciclo dei rifiuti inizia nel territorio comunale e deve essere risolto in casa. Scegliere di realizzare la discarica dei romani nel territorio di un'altro comune e' una scelta figlia dell'arroganza e dell'egemonia e un comportamento senza dignita'".

"Adesso - conclude Smedile - Comune e Regione devo riuscire a fare una scelta decisa, investendo progetti e risorse per nuovi impianti di termovalorizzazione dimensionati sulla grandezza del territorio servito. Una scelta che consentirebbe un'ottimizzazione delle risorse ed un miglioramento nel trattamento dei rifiuti. Quando esisteranno impianti di termovalorizzazione adeguati andra' in discarica solo la parte residuale dei rifiuti, ossia non piu' del 10% e/o le eventuali emergenze".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog